Cambiamo

 
Sezione Didattica
Progetti per l'anno scolastico 2010/2011
 
La Sezione Didattica del Progetto Cambiamo nasce nel Settembre 2009 come vetrina di progetti e laboratori di educazione ambientale destinati alle scuole, e si prefigge di essere un punto di incontro permanente che permetta una migliore sinergia tra tutti i soggetti operanti direttamente o indirettamente nel mondo della didattica.
Qui di seguito sono elencate alcune proposte mirate a vari livelli scolastici: coloro che desiderano fruire di queste offerte presso scuole ed istituti, possono ottenere informazioni circa le modalità pratiche per inoltrare la richiesta.

La Tavola Rotonda è un momento di incontro che si ripete con cadenza periodica nel quale, oltre ad una breve presentazione dei progetti, si dà spazio ad una discussione nella quale si possono proporre idee e scambiare opinioni, confrontando i vari punti di vista.


Nel corrente anno scolastico, il convegno è fissato per il giorno

Venerdi 7 Maggio 2010 - ore 14:30
Aula Consilare del Municipio di Zinasco

Tavola rotonda sulla didattica
(vedi qui la cartina con le indicazioni)


Saranno presenti
  • associazioni e soggetti attivi nel settore della scuola a fini di educazione e sensibilizzazione ambientale
  • direttori didattici
  • docenti
  • operatori del settore
  • professori universitari
  • rappresentanze di studenti nel livello liceale ed universitario


Coloro che desiderano presentare un progetto, proporre
la loro presenza al dibattito (che è comunque ad ingresso totalmente libero e non richiede prenotazioni o iscrizioni),
o in generale ottenere maggiori informazioni
possono prendere contatto scrivendo alla casella
email



Cliccare qui per scaricare la locandina (.doc)






Progetti ad oggi pervenuti:



Gas Pavia

Progetto Scuole Sostenibili
Il progetto intende promuovere, partendo dalle scuole e arrivando alle famiglie, comportamenti improntati ai principi della sostenibilità con l’introduzione di pratiche concrete all’interno delle scuole. Il progetto si articola in 3 fasi: mappatura della situazione, sensibilizzazione sul tema trattato, attuazione di una pratica concreta legata al tema trattato. I temi trattati sono i seguenti:
    Acqua (azione concreta: sostituzione nelle mense scolastiche dell’acqua in bottiglia con l’acqua potabile)
    Rifiuti (azione concreta: introduzione di ecobox nelle aule scolastiche per la raccolta differenziata)
    Consumo consapevole (azione concreta: introduzione nella merenda e/o nelle mense scolastiche e/o nei bar interni agli istituti scolastici di prodotti a km 0, stagionali, biologici, del commercio equo-solidale)
Il tema Acqua è già stato realizzato nell’a.s. 2008/09 nelle scuole materne e primarie di Pavia con la collaborazione del Settore Istruzione e nell’a.s. 2009/10 nelle scuole primarie di Belgioioso con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale.

Recapiti:
Email: scuolesostenibili[at]gaspavia.org
Francesca Dell’Angelo: 338.3850274 - Roberta Gado: 340.4852956

Cliccare qui per scaricare la locandina dettagliata con recapiti

Associazione Naturalistica Codibugnolo

Issibarissi, i 5 poteri e il mistero dell'acqua
Lungo i sentieri del bosco, la fata Issibarissi accompagnerà i bambini alla scoperta dei segreti per salvare la natura, l'elemento acqua e i cinque poteri magici (i 5 sensi), utilizzando come strumenti il gioco, la stimolazione alla manualità e la fantasia. Il progetto si pone come obiettivo quello di far emergere una maggiore conoscenza e quindi rispetto per la realtà naturale più vicina a noi, stimolando i piccoli, ma fondamentali, concetti di comportamenti sostenibili e di buona gestione delle risorse a nostra disposizione. Su richiesta, Issibarissi si occupa di tematiche quali aria, terra, fuoco.
Durata attività: mezza giornata
Attività adatta a: scuola dell'infanzia, scuola primaria (classe Iª, IIª, IIIª)


C'era una volta... L'acqua
Percorso alla scoperta dell'elemento vitale acqua. Vengono messi in evidenza temi come il suo ciclo, le diverse problematiche legate a questa risorsa, gli elementi naturali in cui possiamo trovarla, il tutto utilizzando un mezzo particolare, ma efficace: l'animazione teatrale. Possibilità di realizzare un laboratorio di analisi della qualità delle acque dei bacini idrici concordati con la guida.
Durata attività: una lezione multimediale in classe della durata di 2 ore e un'escursione sul territorio della durata di un'intera giornata.
Attività adatta a: scuola primaria, scuola secondaria (I°, II° grado)


Da una montagna a un granello
Il progetto, attraverso visite guidate in siti di interesse geomorfologico, si propone di studiare l'evoluzione nel tempo del territorio attraverso fenomeni di alterazione, erosione e trasporto che interessano le rocce di colline e montagne. Il laboratorio, preceduto da un'attività preparatoria con pannelli dimostrativi, è distinto in due momenti:
1ª fase dedicata all'esame dei tipi di roccia che compongono un dato rilievo e del loro comportamento in risposta agli agenti meteorici
2ª fase finalizzata all'esame dei prodotti derivati dall'alterazione ed erosione delle rocce e dal successivo trasporto nel fondovalle ad opera delle acque di ruscellamento.
Durata attività: intera giornata per ciascuna fase
Attività adatta a: scuola primaria; scuola secondaria (I°, II° grado)


Corso per detective... In erba
Il progetto si pone lo scopo di insegnare le principali tecniche di studio degli ambienti naturali, della fauna e della flora presenti attorno a noi. Si raccolgono tracce di presenza, si catalogano i reperti, si compilano relazioni proprio come dei veri detective della natura. Si prevede, inoltre, la realizzazione di un kit da detective e il rilascio dell'attestato di "Detective della natura".
Durata attività: 2 incontri di mezza giornata ciascuno da svolgersi all'aperto
Attività adatta a: scuola primaria; scuola secondaria (I°, II° grado)


Il mondo che verrà - Gioco Dadone Riciclone
Analisi dello stato attuale di salute del nostro pianeta. Si prendono in considerazione tematiche quali le risorse energetiche primarie e secondarie, le energie alternative, il risparmio energetico e la riduzione dell'inquinamento, che cosa si intende realmente per sviluppo ed evoluzione sostenibile, i rifiuti, il riciclo e il riutilizzo. Il tutto supportato da materiale multimediale e scientifico (kit di risparmio energetico, gioco interattivo sul riciclo "Dadone riciclone").
Durata attività una lezione in classe di 2 ore e un'uscita sul territorio di mezza giornata dedicata al laboratorio scientifico-creativo
Attività adatta a: scuola primaria, scuola secondaria


Impronta ecologica
Sostenibilità, un termine sempre più ricorrente ma forse ancora poco compreso. Un progetto mirato per permettere di capire cosa significa agire in modo sostenibile e perchè un comportamento consapevole e responsabile si dimostra sempre più necessario. Obiettivo del progetto è quello di rafforzare nei ragazzi la consapevolezza di essere soggetti "attivi" nella conservazione della natura e delle risorse ambientali, di suggerire loro modelli di comportamento sostenibili. L'iniziativa si articola in più fasi:
Fase I (in classe): L'importante equilibrio tra l'uomo e il resto della natura
Fase II (in classe e a casa): Impronta ecologica, cos'è? Calcola la tua! Distribuzione modulo per il calcolo dell'impronta ecologica e spiegazione per guidare la compilazione
Fase III: Elaborazione delle schede e restituzione dei risultati
Fase IV (in classe): Abbiamo davvero capito quali sono i comportamenti sostenibili? Giochi e attività per mettere alla prova i ragazzi
Durata attività 2 incontri in classe (2 ore ciascuno)
Attività adatta a: scuola secondaria (I° grado)


Ecosistema... Di ruolo!
Scopo del progetto èquello di trasmettere ai ragazzi il concetto di ecosistema, mostrando loro la fitta rete di relazioni presente tra gli esseri viventi che popolano un dato ambiente e il ruolo che l'uomo esercita sul mantenimento di un ambiente integro. L'iniziativa si articola in più fasi:
Fase I (in classe): introduzione all'ecologia e agli ecosistemi; descrizione degli esseri viventi presenti in un "sistema tipo"; assegnazione ad ogni alunno di un ruolo (chi sarà rana, chi airone, chi pianta acquatica, ecc.)
Fase II (a casa): ogni alunno dovrà conoscere il proprio personaggio attraverso una ricerca personale (dove vivo, cosa mangio, come sono fatto, ecc..)
Fase III (uscita): ognuno descriverà se stesso agli altri componenti dell'ecosistema attraverso giochi e simulazioni. A conclusione della giornata scopriamo insieme, grazie all'animazione teatrale, come cambia l'ambiente in risposta alle diverse condizioni (situazione inalterata, inquinamento, aumento di una specie rispetto alle altre, ecc.)
Durata attività 2 incontri: fase I in classe (2 ore), fase III uscita sul territorio
Attività adatta a: scuola primaria (classe IVª e Vª), scuola secondaria (I° grado)


Recapiti:
Web: www.associazione-codibugnolo.org
Daniela Meisina: 333.2648723 - Roberta Valle: 347.8823023

Associazione Amici dei Boschi

MigliorAmbiente
Obiettivo generale: sviluppare la consapevolezza dell'esistenza e della gravità del problema dei rifiuti e del loro smaltimento con particolare attenzione ai materiali recuperabili e al risparmio energetico.
Obiettivi specifici:
  1. Potenziare la raccolta differenziata nelle scuole
  2. Creare una coscienza ambientale con particolare riferimento a limitare la produzione di rifiuti e a riutilizzare materiali ed oggetti
  3. Pervenire all'idea che limitando la produzione dei rifiuti e riciclando gli stessi, si risparmiano energia e materie prime
  4. Stimolare nei bambini e nelle famiglie comportamenti sostenibili e stili di vita compatibili con l'ambiente
Recapiti:
Email: assamiciboschi[at]libero.it
Scheda: www.paviaquarto.it/progetti/ambiente/ambiente.htm
Monica Lazzarini - Associazione Amici dei boschi - Pavia
Emilia Peroni - IV° circolo didattico di Pavia

IN-ESAURIMENTO - Informazione ed Educazione Ambientale

Il nostro modello produttivo e i limiti fisici del Pianeta
Si sente parlare continuamente di "crescita", mentre si parla poco e male dei limiti fisici del nostro Pianeta. In questo percorso rigorosamente scientifico viene presentata l'insostenibilità strutturale del nostro attuale modello socioeconomico. A fini di pura sopravvivenza della nostra specie, il concetto di limite deve entrare profondamente nella nostra cultura, sostituendo nel nostro immaginario il deleterio paradigma del consumo, che attraverso la somma delle nostre azioni quotidiane - di cui putroppo, per mancata informazione, ignoriamo tutta la parte a noi invisibile - ci ha condotti alle gravissime problematiche globali che caratterizzano questo momento storico, che sta a cavallo tra lo spettro della crisi e della disoccupazione, e quello del collasso del sistema naturale.
Una corretta informazione scolastica, basata sulla conoscenza di dati e di regole preesistenti al nostro arrivo, alle quale volenti o nolenti dobbiamo adeguarci, è indispensabile ai fini di attuare un mutamento. Nella trattazione, il modello decrescente, l'autolimitazione, la presa di coscienza delle conseguenze del nostro singolo agire, vengono presentati come un percorso individuale costruttivo e felice: in assenza di questa consapevolezza saremo costretti a dover rivedere collettivamente, in un tempo molto breve e in una logica forzata, i nostri rapporti di convivenza con il Pianeta.

Progetto proposto in collaborazione con il C.R.E.A., Centro Regionale Educazione Ambientale

Destinatari: scuola Secondaria di 2° grado, classi quarte e quinte (possibilità di personalizzazione in caso di differenti targets).
Tempi: 4 incontri da circa 2 ore ciascuno, organizzati come mini conferenza in Aula Magna dell'Istituto Scolastico (con tutte le classi interessate confluenti, oppure selezionate in caso di numero di alunni eccessivo). Durata del progetto 3 mesi. Offerta limitata all'esaurimento delle disponibilità.

Recapiti:
Web: www.in-esaurimento.org
Email: info[at]in-esaurimento.org
Gabriele Porrati: 338.8279762

Email C.R.E.A.: creapv[at]comune.pv.it
Tel. C.R.E.A.: 0382.439201

Progetto pilota già realizzato: (A.S. 2009/2010, I.P.S.I.A "L. Cremona" di Pavia)
Ecology and Environment, an Information Project, Tutor F. Maggi
Web: www.ipsia.telnetwork.it
Fiorella Maggi: fiorella.maggi[at]istruzione.it

IN-ESAURIMENTO - Informazione ed Educazione Ambientale

Vivere e Sopravvivere: fondamenti di ecologia applicata
Percorso di formazione per insegnanti per facilitare nell'insegnamento un approccio ecologico, trasversale rispetto alle materie di studio e alle tematiche contemporanee, da presentare agli alunni nel corso del dialogo quotidiano.

La parola ecologia (Oikòs-Logos), che significa parlare del posto dove si abita (ovvero la Terra), indica una disciplina scientifica che descrive le regole fondamentali che governano il funzionamento del nostro Pianeta. Purtroppo, nell'ambito del corrente modello, ogni nostra azione quotidiana viola sistematicamente queste regole: noi non ce ne accorgiamo perchè non conosciamo, o conosciamo molto poco, i meccanismi elementari che consentono al sistema naturale di esistere. Il corso si prefigge di preparare gli insegnanti di qualsiasi disciplina scolastica ad una trattazione scientificamente corretta di questi temi in una chiave quotidiana, giornaliera, legata agli avvenimenti di cui normalmente si parla in termini politici, economici e sociali. Nessuna di queste sfere può prescindere dalla conoscenza dell'ecologia, perchè fino a prova contraria, è la nostra socioeconomia ad essere parte dell'ambiente, e non il viceversa.
Orientare le piccole azioni quotidiane, fornire criteri di scelta, spiegando il perchè una certa modalità ed un certo approccio si rivelino di fatto insostenibili, fornisce enormi opportunità di tutela della nostra vita sulla Terra. Il problema oggi più grave e più urgente per il genere umano è riuscire a trasmettere la consapevolezza che ognuno di noi è la causa del problema, e contemporaneamente, è anche la chiave per la sua soluzione. Per poter "comunicare" l'ambiente agli alunni, è necessario comprendere prima come esso funziona: questo è appunto lo scopo che il corso si prefigge.

Progetto proposto in collaborazione con il C.R.E.A., Centro Regionale Educazione Ambientale

Destinatari: insegnanti di scuola primaria e secondaria
Tempi: 3 incontri pomeridiani di circa 2 ore ciascuno, realizzati presso la sede del C.R.E.A., Via Case Basse Torretta 11/13, Pavia

Recapiti:
Web: www.in-esaurimento.org
Email: info[at]in-esaurimento.org
Gabriele Porrati: 338.8279762

Email C.R.E.A.: creapv[at]comune.pv.it
Tel. C.R.E.A.: 0382.439201

Dipartimento di Ecologia del Territorio dell'Università di Pavia
Centro Ricerche Ambiente Marino ENEA di La Spezia


FOR-MARE
Il progetto FOR-MARE, ideato da ricercatori e docenti del Dipartimento di Ecologia del Territorio dell'Università di Pavia e del Centro Ricerche Ambiente Marino ENEA di La Spezia si propone di formare studenti universitari, docenti di scuole e cittadini interessati al tema della conservazione della biodiversità nelle aree marine costiere. Dalla combinazione di FORmazione e ricerca in ambiente MARino ha origine FOR-MARE, il cui ultimo obiettivo è la creazione di un network di competenze tra scuola, enti di ricerca, università associazioni subacquee, amministrazioni territoriali e media al fine di diffondere la conoscenza del ruolo delle Aree Marine Protette (AMP) e allo sviluppo di un "Turismo Scientifico" ad alto livello.
Dettagli:
Obiettivo principale
FOR-MARE Università
FOR-MARE Scuola
FOR-MARE per tutti
Comitato Scientifico
Risultati stage Linosa 21-28 Giugno 2009

Recapiti:
www.for-mare.eu
www.unipv.it/det
www.santateresa.enea.it
Dario Savini - Dipartimento di Ecologia del Territorio dell'Università di Pavia

Associazione Teatrale In Scena Veritas

La Natura a Teatro
L'iniziativa si colloca all'interno del più ampio progetto "Le Proposte di Educazione Ambientale per l'anno scolastico 2010/2011" proposto dal Settore Tutela Ambientale della Provincia di Pavia.
Si tratta della messa in scena di 6 repliche, da suddividere secondo le richieste delle scuole tra un nuovo spettacolo in fase di produzione (il tema, a carattere ambientale, verrà deciso dalla Provincia), e, molto probabilmente, lo spettacolo "Scarra e Pippi una notte da non buttare" (che affronta il tema dei rifiuti e del riciclaggio).
Gli spettacoli verranno rappresentati presso il nostro teatro Spazio ISV, sito in Via Einaudi, 23 - Travacò Siccomario, dove disponiamo di impianto audio e luci, oppure direttamente presso le scuole che hanno a disposizione uno spazio adatto. La partecipazione per le scuole è gratuita. Le scuole verranno informate come ogni anno tramite libricino contenente tutti i progetti e inviato direttamente dalla Provincia di Pavia.
Progetto rivolto alle scuole primarie della Provincia di Pavia.

Proponiamo inoltre lo spettacolo "L'uomo che salverà il mondo" per le scuole medie e superiori, a pagamento.

Recapiti:
Email: info[at]inscenaveritas.com
Sito web: argini.blogspot.com
Manuela Malaga

Energetica

L'associazione di promozione sociale Energetica si occupa di educazione alla sostenibilità sia con i bambini e i ragazzi delle scuole (mostre itineranti, animazioni teatrali, laboratori), sia nella formazione/sensibilizzazione per gli adulti (corsi di aggiornamento per insegnanti e amministratori locali, serate ed eventi pubblici per la cittadinanza, partecipazione a tavoli territoriali). I temi su cui si è impegnata in questi anni sono: energia (risparmio energetico e energie rinnovabili); rifiuti (prevenzione del rifiuto con la ripar-azione! e il riciclaggio); alimentazione (agricoltura biologica e alimentazione naturale); acqua come bene comune; consumo critico; pubblicità verde; paesaggio e comunità.

Mostre animate interattive per le scuole
  • Il Futuro in Gioco - (Decennio UNESCO per l'Educazione allo Sviluppo Sostenibile) - Legambiente Lombardia e fondazione Cariplo, con Patrocinio UNESCO
  • Cosa c'è dentro, cosa c'è dietro? - (Consumi sostenibili) - Provincia di Milano con Patrocinio UNESCO
  • Spegni lo spreco... Accendi lo sviluppo - (Viaggio nel Nord e Sud dell'energia - Unione Europea con Patrocinio UNESCO)
  • Panoramix - la magia del Paesaggio - Fondazione comunitaria di Pavia - Provincia di Pavia
Progetti con enti locali e scuole
  • Storie e paesaggi - Comuni di Stradella, Montebello della Battaglia e Borgopriolo (Fondazione Comunitaria di Pavia). Su Convenzione Europea del Paesaggio il paesaggio come radice identitaria
  • Panoramix - la magia del paesaggio (lettura del paesaggio e il legame bimbi territorio) a Stradella, Pavia, Vigevano
  • Videodiario - energia in collaborazione con Infoambiente di Piacenza e l'associazione di promozione sociale Biopolis di Piacenza
  • La carta in gioco (riciclaggio) - con numerosi comuni della Provincia di Pavia
  • Greenspot (pubblicità verde, realizzazione di spot pubblicitari ideati e creati dai bambini/ragazzi) nelle scuole primarie e secondarie della Provincia di Milano
  • Acchiappasole e Spremiterra accoglienza presso la casa ecologica (scuole delle provincie di Milano, Alessandria, Pavia, Piacenza e Novara)
  • Sorella acqua in collaborazione con la Provincia di Pavia e i comuni di Stradella, Casteggio, Voghera
  • Abbasso l'usa e getta! in collaborazione con la Provincia di Pavia e i comuni di Borgarello, Zinasco, Stradella
Serate per adulti
  • Consumo meno, vivo meglio
  • Greenspot - Pubblicità amica dell'ambiente
  • Ecologia domestica
Recapiti:
Sito web: www.energetica.it

Studio di Biologia Ambientale Chlorophylla

Piante che nutrono, piante che curano
Fin dall'Antichità l'uomo ha saputo utilizzare i prodotti della natura come alimenti o come cura per le proprie malattie. Questo progetto si propone di accompagnare i ragazzi attraverso un'esplorazione del proprio territorio alla ricerca di piante spontanee e coltivate e alla scoperta delle loro proprietà e dei loro utilizzi. Verranno svolti laboratori interattivi per imparare a riconoscere le varie essenze vegetali e le parti di esse utilizzate in cucina o in medicina. Offre la possibilità di realizzare semplici ricette ed un piccolo orto scolastico.
Destinatari: Scuole Primarie e Scuole Secondarie di Primo Grado


Il suolo: un ecosistema vivo
Il suolo lo utilizziamo: ci camminiamo, lo coltiviamo, lo scaviamo, ci costruiamo case, strade, ...ma lo conosciamo? Possiamo scoprire cos'è, come è fatto, a cosa serve e quali sono gli organismi che lo abitano con esperimenti in campo e in laboratorio. Attraverso l'analisi della fauna del suolo gli studenti apprenderanno l'importanza di questo ecosistema e della necessità della sua salvaguardia.
Destinatari: Scuole Primarie e Scuole Secondarie di Primo Grado


L'aria: monitoriamo la sua salute
Per sapere che aria respiriamo possiamo affidarci a delle silenziose e rigorose sentinelle: i licheni. Questi particolari vegetali sono importanti bioindicatori di inquinamento atmosferico. L'attività proposta ci aiuta a riconoscerli e ad individuarne le principali caratteristiche con osservazioni in natura e attività laboratoriali. Verranno illustrate le metodiche di rilevamento che potranno essere applicate nella zona circostante la propria scuola.
Destinatari: Scuole Primarie e Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado


Tra terra e cielo
Un percorso naturalistico nell'Oltrepò Pavese in mezzo a boschi di querce e castagni, tra affioramenti rocciosi ricchi di fossili e suggestivi panorami. Visita all'Osservatorio Astronomico di "G. Giacomotti" ed osservazione del sole e/o del cielo notturno. Questo progetto si presta ad una gita scolastica sostenibile che permette di osservare e conoscere ciò che è vicino a noi, ma anche ciò che è molto lontano... Può essere svolto in una singola giornata o in più giorni con la possibilità di soggiorno presso il vicino agriturismo di Cà del Monte.
Destinatari: Scuole Primarie e Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado

Recapiti:
Studio di Biologia Ambientale Chlorophylla
Email: cristinadl[at]libero.it
Crsitina Delucchi: 349.6068993






Un aspetto da non dimenticare


Breve nota a riguardo degli insegnanti di sostegno
di Valeria Torcasio
Presidente del Comitato Genitori di Disabili medio-gravi di Bolzano
Presidente dell'Associazione Stella Polare, Volontariato per le Disabilità


Gli insegnanti di sostegno, nella scuola, sono figure fondamentali per i ragazzi con disabilità: come dice il termine, dovrebbero dare sostegno alla classe per l'inserimento dell'alunno. Troppo spesso invece quest'ultimo viene affidato totalmente all'insegnante di sostegno, che trascorre la maggior parte del tempo in solitudine con lui, in un'aula dedicata.
L'insegnante di sostegno dovrebbe essere una figura con formazione specializzata per l'alunno disabile; tuttavia per carenza, il posto viene spesso ricoperto da insegnanti senza una formazione specifica.

Oggi si parla di classi sovraffollate, dove ci sono più alunni con disabilità; si parla di riduzione di ore di sostegno, e di tagli di risorse: tutto questo sta mettendo in serio pericolo l'integrazione scolastica.
Molte famiglie di ragazzi con disabilità, disorientate per come funziona la scuola pubblica, cominciano a pensare alle scuole speciali, mai del tutto eliminate, che possono dare una certa tranquillità: questo tuttavia è un campanello d'allarme che non bisogna sottovalutare.
Una scuola a misura dell'handicap è una scuola migliore: questo significa che è capace di mettersi in discussione, e di ascoltare, valorizzando le capacità dei più bravi, senza perdere di vista le difficoltà dei più deboli. Sarebbe un vero peccato dover tornare indietro dopo che l'Italia è stata apprezzata nel mondo per il suo modello di integrazione scolastica.

La legge finanziaria del 2008 ha determinato una progressiva restrizione degli insegnanti di sostegno, riducendo sempre di più il monte ore delle singole scuole e quindi dei singoli alunni, senza possibilità di deroga.
Con sentenza del febbraio 2010 tutto ciò è stato dichiarato incostituzionale e di conseguenza i vari istituti, in base alle gravità degli alunni con disabilità, possono eventualmente assumere degli insegnanti di sostegno in deroga ai limiti. Parecchi ricorsi fatti dalle famiglie hanno ottenuto risposta positiva, obbligando così le scuole ad assegnare l'insegnante di sostegno per l'intero orario scolastico.
Il TAR della Toscana ad esempio sostiene che "le ore di sostegno, proprio perchè destinate non solo all'alunno, ma anche alla migliore funzionalità dell'attività educativa della classe, assumono un ruolo fondamentale per il complessivo sviluppo degli alunni, garantendo una maggiore disponibilità didattica dell'insegnante assistito dal collega di sostegno". Ricorda inoltre che "l'attività dell'insegnante di sostegno non può assolutamente essere compensata dalle figure ausiliarie, le quali sono destinate esclusivamente per le funzioni di pura assistenza".
Tutto ciò è comunque da valutare caso per caso, visto che disabilità grave non implica automaticamente il massimo delle ore di sostegno.
 
 

email